Just How Hard Is It to Donate to You Online?

walk in your donor's shoes

Walk in Your Donors' Shoes on "Be Your Donor" Day on October 24

A friend recently recalled how I had critiqued her website during a webinar a couple of years ago, and though I don’t remember it exactly, apparently we were both somewhat appalled by how many clicks were required to make an online donation to the organization.

Do you know how many clicks it takes from your home page? How cumbersome is that form, start to finish? Exactly what do donors see next, and exactly what shows up in the email box afterwards? Even if you are pretty sure you know the answers, it’s still worth running through the process a couple of times of year.

That’s exactly what Network for Good wants you to do this Wednesday, during the first-ever Be Your Donor Day on October 24th.  (Note to self: Why didn’t I think of this? I love it!)

They hope this will inspire you to play the role of your donors and to rate how you are performing from the perspective of those supporters. The goal is to help you find and fix problems for your online donors ahead of giving season.

According to Network for Good, a third of total online giving happens in December alone, so now is the time to improve online appeals and the digital donation experience. In addition, the top reason donors cite for ceasing their giving to a charity is how they were treated by the organization. Donors are frustrated by difficult donation forms, lack of receipts and a dearth of information on the impact of their gifts. It’s the most important time of year to remedy these kinds of mistakes.

Before you send your next appeal, before you drive donors to your website and before you launch your year-end plans, you absolutely must set aside time to put yourself in your donors’ shoes to guarantee that your fundraising strategy will inspire them to give more. October 24th is that day.

On October 24th, nonprofits should call their own phone numbers, try to make donations on their own sites and confirm what type of receipts and thank-yous they receive.

Network for Good has everything you need to be your donors for the day.

If you find your thank you letters lacking, here are some of my favorite thank-you letter tips.

Walk in Shoes Photo by BigStock

Share This Post On
  • http://tallertina.fotopages.com/?entry=3847157 Kirk

    Thanks for the new stuff you have revealed in your short article. One thing I’d like to reply to is that FSBO interactions are built after some time. By presenting yourself to owners the first few days their FSBO is actually announced, prior to the masses begin calling on Friday, you develop a good interconnection. By sending them equipment, educational resources, free reports, and forms, you become a great ally. If you take a personal desire for them as well as their circumstance, you produce a solid connection that, on many occasions, pays off when the owners opt with a real estate agent they know in addition to trust — preferably you actually.

  • http://www.teju.it/?p=1820 borsa alviero martini

    Hi Kora, we are working with an international distributor to make sure that these films are broadcast all over the world. only. Our other web content, including web exclusive videos and our trailer, are available to all. You can purchase a DVD by clicking on the DVD button in the upper right hand corner. Many thanks for your interest! We keep you posted about international broadcasts and screenings via Facebook.

  • http://www.bhc.edu/5555bhc/hollister/ hollister hamburg

    La popolarit di Graham era in gran parte basata sulle caratteristiche del suo personaggio, piuttosto che sulle sue abilit come combattente. Il fisico muscoloso da culturista e il suo abbigliamento colorato e vistoso gettarono le basi per l di altri celebri wrestlers come Jesse Ventura, Hulk Hogan, Scott Steiner, e Triple H, tutti pesantemente influenzati dalla figura di Graham.[1] Graham chiamava i suoi bicipiti “pythons”, come in seguito far anche Hogan e spesso recitava poesie e lunghi monologhi durante le interviste, seguendo l di Muhammad Ali.Da ragazzo, Coleman era un fervente cristiano e vinse diversi concorsi di culturismo. Spesso si esibiva in prove di forza durante gli incontri di preghiera evangelici per invogliare le persone a parteciparvi. Diventato adulto, Coleman inizi a giocare a footbal americano come professionista militando nella American Football League per tre anni, dove gioc nelle fila degli Houston Oilers e degli Oakland Raiders.Mentre stava sostenendo un provino per entrare nella squadra canadese dei Calgary Stampeders, Graham venne incoraggiato da Bob Roop di provare ad allenarsi con Stu Hart nella sua compagnia Stampede Wrestling per diventare un lottatore. Nel 1969, dopo qualche tempo durante il quale lott sotto il suo vero nome, Graham torn in America e si affili alla National Wrestling Alliance di Los Angeles formando un tag team con Dr. Un altro degli avversari maggiori di Graham durante questo periodo fu Ric Drasin, un culturista lottatore che era stato uno dei partner di allenamento di Arnold Schwarzenegger.[3][4]Graham debutt nella World Wide Wrestling Federation nel 1975, con al suo fianco The Grand Wizard come manager. Poco tempo dopo l nella federazione, Graham sconfisse Bruno Sammartino strappandogli il World Heavyweight Championship il 30 aprile 1977, in un match svoltosi a Baltimora, nel Maryland. La vincita del titolo da parte di Graham stabil un precedente inedito, infatti di solito un wrestler heel che vinceva un titolo importante WWWF lo perdeva immediatamente dopo in favore di un beniamino del pubblico, servendo solo da “campione di transizione” tra un “buono” ed un altro. Invece Graham conserv la cintura di campione mondiale per ben nove mesi e mezzo; ancora oggi, il suo regno durato 296 giorni il pi lungo regno da campione mondiale di un “cattivo” nella storia della WWE (Randy Savage detenne il titolo per 371 giorni, ma divent un heel soltanto verso la fine del suo regno). Ulteriore particolarit notevole era il fatto che il pubblico sembrava apprezzare ugualmente il personaggio di Graham anche se era un “cattivo”, e spesso tifava per lui durante gli incontri.Campione WWWF[modifica modifica sorgente]Durante il regno da campione, Graham lott sia in America che in Giappone, scontrandosi con celebri wrestler come Bruno Sammartino, Jack Brisco, Dusty Rhodes, Pedro Morales, Don Muraco, Mil Mascaras e Riki Chsh. Uno degli incontri pi famosi di Graham ebbe luogo nel 1977 a Miami, Florida nella Orange Bowl Arena contro l campione NWA World Heavyweight Champion Harley Race in un match WWWF Championship contro NWA World Heavyweight Championship che termin dopo un di combattimento in un sanguinoso pareggio. Successivamente Graham perse il titolo mondiale contro Bob Backlund il 20 febbraio 1978.Perso il titolo, Graham inizi un feud con Ivan Koloff, colpevole secondo lui di averlo tradito, diventando cos un “face” agli occhi del pubblico.Una delle rivalit pi grandi di Graham fu quella che lo vide contrapposto a “The American Dream” Dusty Rhodes, che culmin in un Texas Bullrope match. Ritornando nella federazione, Graham debutt con un look completamente diverso, con il cranio completamente rasato e due baffoni enormi. Questa nuova gimmick da heel non ebbe per successo, e Graham dichiar in seguito di aver voluto ritirare il personaggio di “Superstar” Billy Graham a causa dei dissidi con Vince McMahon Sr. che voleva farlo diventare un babyface a tutti i costi.[5]Graham sfid Backlund per il titolo WWF Championship, ma non fu in grado di vincerlo. In risposta, distrusse la cintura da campione di Backlund spezzandola letteralmente in due. Fu durante questo periodo che Graham ritorn al suo vecchio look, facendosi crescere folte basette e tingendosi i baffi di biondo platino. Hulk Hogan si ispir dichiaratamente al look di Graham in questo periodo, per il suo successivo personaggio heel “Hollywood Hogan” nella World Championship Wrestling degli anni novanta (come anche Scott Steiner per il suo personaggio “Big Poppa Pump” circa nello stesso periodo). Dopo qualche apparizione, gli fu diagnosticata una malattia degenerativa causatagli dall passato di steroidi. Ebbe bisogno di un trapianto d e le immagini della convalescenza dall chirurgico vennero mostrate in televisione dalla WWF per sponsorizzarne il ritorno. Graham ritorn a met 1987 per iniziare un feud con Butch Reed durato qualche mese, ma i suoi problemi di salute peggioravano sempre pi e non gli consentirono pi di combattere. Fu ideata quindi una storyline nella quale One Man Gang pose fine alla carriera di Graham come lottatore infortunandolo durante un match contro Reed. Don Muraco venne in aiuto di Graham, e cos Graham in seguito divenne il manager di Muraco.Durante i successivi anni le condizioni di salute di Graham sono andate progressivamente peggiorando, si dovette sottoporre ad altri due interventi chirurgici nel 1990 e nel 1991, e fu costretto a poter camminare solo con l di un bastone.Polemiche con Vince McMahon[modifica modifica sorgente]Nel 1992, all dello “scandalo steroidi” che coinvolse la federazione di Vince McMahon, Graham and in Tv al The Phil Donahue Show rivelando che non solo lui stesso era stato un avido consumatore di steroidi, ma che anche quasi tutti i lottatori di wrestling ne facevano uso abbondantemente. Queste dichiarazioni causarono una disputa legale tra McMahon e Graham che dur per circa dieci anni.[6]Vita privata[modifica modifica sorgente]Come afferma lui stesso nella propria autobiografia Tangled Ropes, Graham e sua moglie Valerie non poterono avere figli a causa dell di steroidi fatto in carriera da Graham che lo aveva reso sterile. Graham comunque, ha due figli avuti da un precedente matrimonio: un figlio di nome Joey (nato nel 1975) ed una figlia di nome Capella (nata nel 1972).Il 18 novembre 2005, Graham ha partecipato alla cerimonia funebre per Eddie Guerrero.Negli ultimi anni Graham stato ricoverato molte volte in ospedale per problemi connessi alla sua patologia degenerativa.?bimbo di 9 anni vola da Minneapolis a Las Vegas senza biglietto

  • http://thebettershoelifts.tumblr.com/post/12881314415/introducing-shoe-lifts Edison

    Thank you, I have recently been looking for information about this subject for ages and yours is the best I’ve discovered so far. But, what about the conclusion? Are you sure about the source?

  • http://www.tegschi.net/ test gscraper

    whole of the UK but of course most of our work is in London .